Crea sito
Smart Student Unit, ingresso
Arredo,  Interni,  Tendenze

Vivere e studiare in Svezia

Lo ammetto, ho sempre avuto una predilezione per gli ambienti piccoli, gli spazi ristretti e ridotti all’osso. Mi accade spesso di andare alla ricerca di progetti particolari, dove ogni centimetro quadrato della stanza viene valorizzato, attraverso una sapiente progettazione. Eh si, perchè è solo grazie ad un attento studio dello spazio che è possibile progettare nel migliore dei modi anche gli ambienti più piccoli.

Spesso quando abbiamo a disposizione un ambiente grande è sempre facile riuscire a inserire tutto ciò che vogliamo; lampade, divani, chaise longue o tutto ciò di cui abbiamo bisogno, ma negli spazi ristretti siamo sempre in difficoltà, perciò la vera sfida dell’architetto è proprio questa. In quest’ottica la Smart Student Unit decisamente è un progetto da vedere e apprezzare.

 

 

A quanto pare è possibile non solo progettare gli spazi piccoli, ma anche viverli. Lo studio Tengbom, in collaborazione con l’Università di Lund, in Svezia, ha ideato un’abitazione per studenti. Naturalmente ecologica, minimale e confortevole, la piccola abitazione nasce dall’esigenza di fornire un’alternativa agli studenti, vista anche la scarsità di alloggi a buon mercato. Il progetto quindi doveva necessariamente andare incontro alle esigenze di un giovane studente.

Si chiama Smart Student Unit, ed è una casetta realizzata completamente in legno, dotata di ogni comfort, e al pari di una casa vera presenta un soggiorno, cucina, zona studio, bagno, e addirittura un soppalco per la zona notte. L’intera struttura è composta da pannelli di legno lamellare incrociato, ovviamente di provenienza svedese. Insomma tutto è studiato ad hoc per concepire un’abitazione che fa dell’ecologia il suo inequivocabile cavallo di battaglia.

 

 

Smart Student Unit: puro design minimal

L’intera struttura è caratterizzata da un design puramente nordico, le uniche tonalità ammesse sono il caldo colore del legno, intervallato da elementi di colore verde. Viene così richiamato ancora una volta un ambiente naturale, e anche la luce dall’esterno gioca un ruolo importante. All’ingresso troviamo immediatamente la cucina con i ripiani per disporre piatti e bicchieri, mentre una grande finestra viene aperta per ricavare un tavolo su cui mangiare.

Nel fondo della struttura trovano posto il bagno e addirittura una comoda zona relax, rappresentata da una amaca dondolo. Nella parete viene addossata una libreria minimale, i cui scaffali, molto robusti e fissati alla parete stessa si trasformano in una scala per raggiungere il soppalco. Infine, proprio in alto,  trova posto il letto e una piccola zona per riporre abiti e oggetti di vario genere.

La Smart Student Unit è interamente ecologica ed ecosostenibile, misura appena dieci metri quadrati in pianta. Qualche metro aggiuntivo viene ricavato proprio dal soppalco dove è situata la zona notte.

L’università di Lund inoltre ha destinato un intero parco per ospitare le prime 22 unità abitative, ma c’è da immaginare che questo semplice progetto possa essere esportato e adattato ovunque, non solo in campo universitario. Il tutto per offrire un posto comodo e moderno a chi ne ha bisogno ma non ha grandi risorse economiche.

Foto e Video di Studio Tengbom