Crea sito
Arredo,  Interni

Il giusto spazio, in poco spazio

A Shanghai lo studio di design Towodesign ha effettuato da poco una splendida ristrutturazione, che prende il nome di 10° House. Il progetto presta grande attenzione agli spazi per ricavare il massimo dalla distribuzione delle stanze e degli arredi.

Certamente lo spazio è piccolo, ma presenta quasi il doppio dei metri quadri di questo monolocale di Berlino che abbiamo visto qualche mese fa. La peculiarità principale, che balza subito all’occhio studiando la pianta dell’edificio è la disposizione degli arredi interni: sono tutti inclinati di 10° per riuscire a ricavare il massimo da ogni ambiente.

Shanghai è una delle città più popolose al mondo, quindi il problema dello spazio è molto sentito, e in questa ristrutturazione di soli 40 metri quadri si è tenuto in grande considerazione proprio questo aspetto.

 

 

Nonostante le dimensioni ridotte i progettisti hanno deciso di utilizzare al meglio lo spazio, creando diversi box, scaffalature e vani contenitori, disseminati per l’appartamento. Dopo una prima fase nella quale tutti questi elementi sono stati inseriti nel progetto, lo studio ha notato che lo spazio rimanente era poco, e l’unico modo sarebbe stato quello di inclinare tutti gli arredi all’interno di 10°, per garantire un migliore utilizzo dell’appartamento. Anche i mobili sono stati smussati nei bordi, e questo ha garantito un risultato migliore.

 

Pianta e immagini della 10° House

La casa si suddivide in quattro zone ben delineate. L’ingresso, completamente rivestito da una parete specchio è ampio, e da qui è possibile raggiungere in pochi passi tutti gli spazi della casa. Il bagno è a destra, con una grande vasca da bagno disposta in fondo alla parete. Il blocco della zona notte è davvero intrigante. La breve scaletta serve anche da cassettiera porta oggetti. Il letto è rialzato per poter ottenere il massimo dello spazio anche nel vano sottostante. La cucina è il vero fulcro della casa: il suo colore giallo dona un tocco di freschezza all’intero appartamento.

 

 

Subito dopo la cucina troviamo il soggiorno, profondo abbastanza da poter contenere armadiature, divano, pouff e una capiente parete attrezzata per la televisione. Alcune parti in cemento grezzo ci lasciano intravedere il profondo intervento che è stato necessario per dare nuova vita all’appartamento.

La casa ora è un enorme open space, senza porte che dividono le stanze, e gli specchi vanno da pavimento a soffitto e servono per moltiplicare gli spazi. Anche l’illuminazione è pensata in modo da non creare impedimenti. I punti luce sono ad incasso, con faretti al soffitto, ed un’unica lampada a sospensione all’ingresso, proprio ai piedi del blocco letto.

 

 

Tra i materiali utilizzati c’è soprattutto il legno. I colori dell’intero appartamento sono pochi, e mescolati con maestria, spiccano infatti il giallo della cucina, dello sgabello e di qualche cuscino con il bianco di soffitto e pavimento. Il marrone del legno riempie il resto della casa, con il grigio che passa da elementi freddi come le colonne a elementi caldi come tappeto e coperte.

Images by Towodesign